ENA – Antigene Scl-70

La presenza di autoanticorpi anti antigeni nucleari estraibili o ENA (così detti perchè solubili in soluzione salina) è associata a diverse patologie autoimmuni. La loro presenza consente la caratterizzazione di campioni antinucleo positivi indicando l’antigene interessato. L’identificazione di questi anticorpi è di aiuto nel differenziare dal punto di vista diagnostico varie classi di malattie autoimmuni, nel monitoraggio clinico del paziente. Gli autoanticorpi detti anti Scl 70 sono diretti contro la Topoisomerasi I ; sono frequenti nei pazienti con sclerosi sistemica cutanea e possono essere rilevati prima delle manifestazioni sistemiche. Non sono frequenti nelle altre patologie autoimmuni.

Settore

Biochimica clinica ed immunologia

Metodica

Immunoenzimatico

Materiale biologico

Siero

Raccolta

Prelievo venoso

Provetta o contenitore

Tappo giallo – Provetta CAT Serum Sep Clot Activitor

Modalità di trasporto

Si consiglia di centrifugare il campione e di inviare solo il siero; se non è possibile inviarlo in giornata, conservarlo a +2-8°C fino a tre-quattro giorni. Per periodi più lunghi, congelare a -20°C. Il trasporto può avvenire a temperatura ambiente, ma se nella stagione estiva è consigliato un trasporto a temperatura controllata (+2-8°C).

Tempi d’elaborazione

2 giorni lavorativi

Valori di base

ENA – Antigene Scl-70 (U/mL)
Assenti < 15 Borderline 15-25 Presenti >25

Unità di misura

U/mL

Cita l'articolo
Gruppo Guarino . ENA – Antigene Scl-70 [Internet]. 2020 Mag [cited 2024 Jul 22]. Available from: https://www.guarinolab.it/esami/ena-antigene-scl-70/