LATTATODEIDROGENASI – S

La LDH è un enzima ubiquitario, quindi incrementi della sua attività sierica possono essere dovuti a cause molteplici, dall’emolisi intravascolare alle leucemie, dal danno epatico (infettivo, tossico o neoplastico) a quello muscolare (muscolo striato o infarto del miocardio) o polmonare (embolia polmonare).

Settore

Biochimica clinica ed immunologia

Metodica

Enzimatico UV

Materiale biologico

Siero

Raccolta

Prelievo venoso

Provetta o contenitore

Tappo giallo – Provetta CAT Serum Sep Clot Activitor

Modalità di trasporto

Se prelevato in provetta con separatore di siero, il campione, tappato e centrifugato entro 1 – 2 ore dal prelievo, può essere conservato fino a 24 ore e trasportato a temperatura ambiente. La refrigerazione a 2 – 8°C estende la stabilità del campione a 3 giorni.

Tempi d’elaborazione

1 giorno lavorativo

Valori di base

LATTATODEIDROGENASI – S (U/L)
da 0 anni a 12 anni 125 – 355
da 12 anni in poi 120- 240

Unità di misura

U/L

Cita l'articolo
Gruppo Guarino . LATTATODEIDROGENASI – S [Internet]. 2020 Mag [cited 2024 Jul 22]. Available from: https://www.guarinolab.it/esami/lattatodeidrogenasi-s/