Cc4ce52da5755043d96c787e0298a2a7

Autoesame del seno

L’autoesame si esegue davanti a uno specchio in più posizioni. Si comincia con le braccia distese lungo i fianchi.
Bisogna controllare che non ci siano irregolarità del capezzolo o alterazioni del profilo e della superficie del seno. Ricordiamo che piccole variazioni tra destra e sinistra sono frequenti, quasi la norma. L’occhio si deve concentrare su eventuali variazioni nel corso del tempo.

In seguito, si ripete l’esame a braccia allungate sulla testa. Bisogna porre particolare attenzione a eventuali variazioni del contorno del seno, retrazioni della pelle e cambiamenti della superficie.

Il controllo successivo si esegue ponendo le mani sui fianchi e premendo con energia, tendendo i muscoli pettorali.

Anche l’autopalpazione prevede più controlli. Il primo è palpare con delicatezza il seno: per esaminare il seno destro mettete il braccio destro piegato in alto e dietro la testa, poi con la mano sinistra tenuta a piatto esaminate il seno esercitando una leggera pressione. Ripetete la procedura, sull’altro lato, per il seno sinistro.

Possono essere utilizzati tre tipi di movimenti della mano: movimenti circolari concentrici in senso orario, movimenti dall’alto verso il basso e viceversa, oppure movimenti radiali. Si consiglia di scegliere il movimento che risulta più facile e riutilizzarlo ogni mese.

Infine, bisogna esaminare il seno in posizione sdraiata. Per esaminare il seno destro, posizionate un cuscino sotto la spalla destra con il braccio destro sotto la testa. Esercitando una pressione con i polpastrelli della mano sinistra, controllate l’intera area del seno utilizzando lo stesso tipo di movimento usato precedentemente. Ripetete la procedura, sull’altro lato, per il seno sinistro.

Cita l'articolo: . Autoesame del seno [Internet]. 2020 [cited 23 November 2020]. Available from: https://www.guarinolab.it/news/autoesame-del-seno/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.