Colonscopia Virtuale

Colonscopia virtuale

La colonscopia virtuale è l’uso della scansione TC o della risonanza magnetica (MRI) per produrre immagini bidimensionali e tridimensionali del colon (intestino crasso, dalla parte più bassa), il retto all’estremità inferiore dell’intestino tenue e per visualizzare le immagini su un dispositivo di visualizzazione elettronico.

La procedura viene utilizzata per lo screening del cancro del colon e dei polipi e può rilevare la diverticolosi. Una colonscopia virtuale può fornire viste endoluminali ricostruite in 3D dell’intestino, utili nel rivelare malattie o anomalie al di fuori del colon.

Un importante vantaggio della colonscopia virtuale rispetto a quella classica è l’assenza di fastidio o dolore.

L’esame dura circa 10 minuti e non richiede sedativi. Il paziente può riprendere la normale attività immediatamente dopo la procedura.

Il video mostra una colonscopia virtuale del colon rettosigmoideo eseguita in modo retrogrado; è possibile notare un polipo di 10 millimetri.

Riferimenti

Heiken JP, Peterson CM, Menias CO. Virtual colonoscopy for colorectal cancer screening: current status. Cancer Imaging [Internet]. 2005 [cited 2021 Dec 16]; 5 Spec No A (Special issue A):S133-9. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC1665314/

Cita l'articolo
Fiore A. Colonscopia virtuale [Internet]. 2021 Dic [cited 2022 Sep 27]. Available from: https://www.guarinolab.it/news/colonscopia-virtuale/