Mask 5008660 1920

Tampone e test Coronavirus: domande e risposte

La pandemia da Coronavirus COVID-19 è recente, ed in rapida evoluzione. Ogni giorno scopriamo nuovi modi per contrastare il virus e per prevenirne la diffusione: in questa articolo abbiamo raccolto alcune FAQ (domande e risposte) che possono aiutarti a comprendere meglio l’importanza dello screening, come difenderti dalle truffe e la differenza tra test sierologico, tampone molecolare e rapido.

Quando dovrei sottopormi ad un test per COVID-19?

Il test dovrebbe essere eseguito su chiunque presenti sintomi riconducibili al COVID-19. Se sei entrato in contatto con qualcuno affetto da COVID-19 dovresti eseguire un test sierologico o un tampone molecolare naso-faringeo, tuttavia consulta prima il tuo medico di famiglia, il tuo infermiere di comunità o il tuo laboratorio di analisi per conoscere le eventuali modalità di accesso al test.

Quali sono i test attualmente disponibili per rilevare l’infezione da SARS-CoV-2?

Ad oggi sono disponibili tre test: tampone molecolare, che ricerca l’RNA del Coronavirus; test sierologico, che verifica la presenza di IgG ed IgM specifiche del Coronavirus; test rapidi che evidenziano la presenza di anticorpi.

Qual è il miglior test per verificare se sono affetto da COVID-19?

Il miglior test è il tampone naso-faringeo molecolare con metodica RT-PCR che rileva il virus nel campione raccolto dalla zona naso-faringea amplificando il materiale genetico virale a livelli rilevabili. 

Quali sono le differenze sostanziali tra test sierologico e tampone molecolare?

Si tratta di due test concettualmente diversi: il sierologico valuta la risposta immunitaria dell’organismo, il tampone molecolare la presenza del virus.
Il test sierologico è di tipo quantitativo delle IgG e delle IgM, ovvero valuta se sei entrato in contatto con il Coronavirus (con le IgG) o se hai un’infezione in atto (con le IgM); tuttavia il corpo umano ha bisogno di qualche giorno dal momento del contatto con il virus per generare le IgM. Più semplicisticamente, puoi sapere se hai avuto il COVID-19 o se ne sei affetto, ma il test ha un periodo “di buio” di qualche giorno legato al fatto che il tuo corpo non ha ancora reagito efficacemente.
Il tampone molecolare invece è di tipo qualitativo, e valuta la presenza del Coronavirus nelle vie aeree superiori: si estrae l’RNA con tecnica RT-PCR ma solo nel momento in cui viene eseguito; non puoi pertanto sapere con questa metodica se sei già entrato in contatto con il virus in precedenza.

Dove posso sottopormi ad un tampone naso-faringeo?

Il tampone molecolare può effettuato solo presso laboratori altamente specializzati di riferimento regionali e laboratori aggiuntivi individuati dalle Regioni secondo le modalità e le procedure concordate con il Laboratorio di Riferimento Nazionale dell’Istituto Superiore di Sanità. Il test richiede in media dalle due alle sei ore dal momento in cui il campione viene avviato alla processazione in laboratorio, ed il referto viene firmato entro 24/48 ore.
Fai attenzione quando ti offrono un tampone molecolare o un test sierologico a poco prezzo, potrebbe trattarsi in realtà di un test rapido.

Conviene effettuare un test rapido?

I test rapidi sono attualmente sconsigliati sia dal Ministero della Salute che dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, e non andrebbero mai usati per effettuare diagnosi, poiché generalmente inaccurati. Un test rapido andrebbe sempre supportato da un tampone molecolare o da un test sierologico, a seconda del tuo caso specifico.

Chi effettua i tamponi molecolari naso-faringei?

I tamponi per la ricerca di SARS-CoV-2 possono essere erogati solo da operatori specializzati, che fanno capo al dipartimento di prevenzione della ASL competente per territorio. L’analisi molecolare per infezione da SARS-CoV-2 va eseguita solo presso i laboratori di riferimento regionali e laboratori aggiuntivi individuati dalle Regioni secondo le modalità e le procedure concordate con il Laboratorio di Riferimento Nazionale dell’Istituto Superiore di Sanità.
I tamponi non possono essere effettuati a domicilio né dai medici di famiglia né dagli infermieri: se un professionista sanitario ti propone un tampone domiciliare informati, potresti essere vittima di una truffa.

Cosa fare in attesa del risultato del test?

Resta isolato. In caso di positività il laboratorio di analisi o l’autorità competente (generalmente la tua ASL di riferimento) ti contatterà entro 24/48 ore per evitare di farti tornare in sede a ritirare il referto.

Quanto perdurano le IgG e le IgM legate al Coronavirus nel corpo umano?

Recenti studi suggeriscono che le IgG e le IgM, alla base dei test sierologici, perdurino nel corpo umano rispettivamente per circa tre mesi e due mesi e mezzo. Questi dati sono tuttavia dibattuti e potrebbero variare nei prossimi mesi.

Ho già avuto la COVID-19, quindi ora sono immune?

Assolutamente no, sono documentati numerosi casi di rimorbilità. Se hai già avuto la COVID-19, potresti ammalarti di nuovo.

Ho avuto la COVID-19, quando posso dichiararmi guarito?

Le persone asintomatiche risultate positive alla ricerca di SARS-CoV-2 possono rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare con risultato negativo (10 giorni + test).
Le persone sintomatiche risultate positive alla ricerca di SARS-CoV-2 possono rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dei sintomi (non considerando anosmia e ageusia/disgeusia che possono avere prolungata persistenza nel tempo) accompagnato da un test molecolare con riscontro negativo eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi (10 giorni, di cui almeno 3 giorni senza sintomi + test).

Esiste un vaccino per il COVID-19?

Non ancora, ma esistono oltre 40 candidati validi come vaccini per il COVID-19 che potrebbero entrare in produzione entro la fine del 2020.

Ho ancora dubbi, dove posso trovare altre informazioni?

Puoi consultare il nostro sito, quello del Ministero della Salute o quello dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (quest’ultimo principalmente in lingua inglese). Puoi contattare anche il tuo medico di famiglia, il tuo infermiere di comunità o il tuo laboratorio di analisi, sapranno sicuramente darti informazioni più dettagliate in base alla tua situazione personale.

Riferimenti

Ministero della Salute. Come capire se si è a rischio contagio [Internet]. Gov.it. 2020 [cited 2020 Oct 25]. Available from: http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=234

World Health Organization. Coronavirus disease (COVID-19) [Internet]. Who.int. 2020 [cited 2020 Oct 25]. Available from: https://www.who.int/news-room/q-a-detail/coronavirus-disease-covid-19

Paulsen SK. COVID-19 antibodies persist at least 3 months, studies show [Internet]. Umn.edu. [cited 2020 Oct 25]. Available from: https://www.cidrap.umn.edu/news-perspective/2020/10/covid-19-antibodies-persist-least-3-months-studies-show

F. Javier Ibarrondo, Jennifer A. Fulcher, David Goodman-Meza, Julie Elliott, Christian Hofmann, Mary A. Hausner, Kathie G. Ferbas, Nicole H. Tobin, Grace M. Aldrovandi, Otto O. Yang. 2020. Available from: https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMc2025179

Cita l'articolo: Fiore A. Tampone e test Coronavirus: domande e risposte [Internet]. 2020 [cited 23 November 2020]. Available from: https://www.guarinolab.it/news/tampone-e-test-coronavirus-domande-e-risposte/