COVID-19: Il vaccino funziona sugli animali

Vaccinazione Doctor Siringa Medico Salute Ago Covid 19

Un nuovo studio sul Coronavirus apre le porte al vaccino contro il COVID-19: testato su topi e macachi ha stimolato una risposta immunitaria dieci volte superiore a quella presente nei pazienti guariti.

La ricerca, disponibile su Science, è stata condotta da Qiang Gao, della compagnia farmaceutica cinese Sinovac Biotech, ed ha dimostrato che il virus inattivato permette a macachi e topi di sviluppare circa 10 volte più anticorpi contro la proteina spike del virus rispetto a quelli rintracciabili nel siero dei guariti da COVID-19. Il candidato vaccino, chiamato PiCoVacc, è risultato efficace contro dieci ceppi di Coronavirus 2 da sindrome respiratoria acuta grave, tra cui quello italiano.

Come funziona il vaccino

Il vaccino contro il COVID-19 è formato da esemplari di SARS-CoV-2 inattivi, ovvero incapaci di replicarsi ma in grado di manifestare la propria presenza in un organismo: in questo modo il sistema immunitario identifica l’ospite come un agente patogeno e sviluppa il modo per debellarlo. Questo sistema è lo stesso alla base di tutti i vaccini. La sperimentazione umana è prevista entro la fine del 2020.

Riferimenti

Gao Q, Bao L, Mao H, Wang L, Xu K, Yang M, et al. Rapid development of an inactivated vaccine candidate for SARS-CoV-2 [Internet]. Science. American Association for the Advancement of Science; 2020 [citato il 07 maggio 2020]. Disponibile su: https://science.sciencemag.org/content/early/2020/05/05/science.abc1932/