APTOGLOBINA – S

L’aptoglobina è una glicoproteina di trasporto che veicola nel circolo sanguigno l’emoglobina ossigenata (Hb A, F, S e C) derivata dalla lisi degli eritrociti, ma non lega né l’eme né la metaemoglobina o le emoglobine anomale. L’aptoglobina è il marcatore più sensibile e precoce di emolisi intravascolare perchè in questa condizione è in grado di legare fino a circa 3 g di Hb esaurendo completamente il pool circolante che viene ricostituito poi in circa sette giorni L’aptoglobina è anche una proteina della fase acuta ma incrementa anche nelle infiammazioni croniche, nelle neoplasie, nella sindrome nefrosica e in corso di terapia corticosteroidea.

Settore

Biochimica clinica ed immunologia

Metodica

Immunoturbidimetrico

Materiale biologico

Siero

Raccolta

Prelievo venoso Il paziente deve essere a digiuno. Ogni segno di emolisi anche minimo rende il campione non idoneo per il dosaggio.

Provetta o contenitore

Tappo giallo – Provetta CAT Serum Sep Clot Activitor

Modalità di trasporto

Se prelevato in provetta con separatore di siero, il campione, tappato e centrifugato entro 1 – 2 ore dal prelievo, può essere conservato fino a 24 ore e trasportato a temperatura ambiente. La refrigerazione a 2 – 8°C estende la stabilità del campione a 5 giorni.

Tempi d’elaborazione

2 giorni lavorativi

Valori di base

APTOGLOBINA – S (mg/dL)
30 – 200

Unità di misura

mg/dL

Cita l'articolo
Gruppo Guarino . APTOGLOBINA – S [Internet]. 2020 Mag [cited 2024 Apr 21]. Available from: https://www.guarinolab.it/esami/aptoglobina-s/