Ragazza Psoriasi Dermatite Cause Cura

Psoriasi

La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle solitamente a carattere cronico e recidivante, ovvero che può ripresentarsi con sintomi più o meno evidenti anche più volte nel corso della vita, non è infettiva e non è contagiosa. Esistono più forme della patologia, divise in cinque forme principali, più altre minori: a placche (che rappresenta l’80% delle psoriasi), guttata, inversa, eritrodermica e pustolosa.

TipoFrequenzaManifestazione
Psoriasi a placche80%Placche rosse, circoscritte, ricoperte da squame bianco-argentee, localizzata spesso su ginocchia, gomiti e cuoio capelluto.
Psoriasi guttata10%Formata da tipiche papule singole, piccole, rosse e desquamanti, localizzata più spesso sul tronco, arti e talvolta cuoio capelluto.
Psoriasi inversa4%Aree lisce e asciutte di cute infiammata e arrossata, senza desquamazione, localizzata spesso su ascelle, inguine, natiche e regione genitale.
Psoriasi eritrodermica3%Macchie grandi, infiammate, eritematose su gran parte della superficie corporea, talvolta associate a prurito intenso, dolore e sensazione di bruciore. Spesso si sviluppa in pazienti con psoriasi a placche che interrompono bruscamente un trattamento sistemico.
Psoriasi pustolosa3%Aree di pustole sensibili, a contenuto purulento, sterili, limitate alle mani o piedi oppure estese, le lesioni sono talvolta dolorose e invalidanti. Frequente il coinvolgimento di unghie e articolazioni.

La psoriasi è presente in forme più o meno gravi, variamente estese sul corpo; le manifestazioni più comuni sono lesioni di varie dimensioni e la severità può variare da pochi punti di desquamazione di tipo forforoso a dermatosi generali, esfoliazioni ad eruzioni debilitanti.

La malattia colpisce più di 100 milioni di persone nel mondo, con circa 2 milioni e mezzo di casi in Italia.

Le cause della psoriasi

Le cause alla base della psoriasi non sono ancora del tutto chiare, ma gli studi suggeriscono che le componenti genetiche ed immunologiche abbiano un ruolo fondamentale.

Tra i fattori ambientali vi sono traumi (fratture, interventi chirurgici), infezioni da streptococco, corticosteroidi sistemici (cortisone), stress e betabloccanti (farmaci usati nel trattamento dell’ipertensione arteriosa, dell’angina pectoris e delle aritmie cardiache).

Alcuni dei farmaci sopraccitati possono aggravare i sintomi di una psoriasi in atto.

Sintomi della psoriasi

Sebbene il nome psoriasi derivi dal greco ψωρίασις, ovvero condizione di prurito, questa in realtà non è sempre presente: la manifestazione più comune è quella dermica, formata da chiazze rossastre e lesioni della pelle più o meno evidenti, più o meno estese.

Le zone più colpite sono il cuoio capelluto e quella retroauricolare, gomiti, ginocchia, palmi delle mani, natiche, solco intergluteo, genitali ed unghie. Le lesioni nella fase regressiva della psoriasi non lasciano solitamente cicatrici e non disturbano la crescita di peli e capelli.

Nel 30/50% dei casi è presente degenerazione delle unghie, con inspessimento, crescita anomala e perdita delle stesse.

Circa i 30% dei soggetti affetti da psoriasi svilupperà nel tempo un’infiammazione delle articolazioni nota come artrite psoriasica.

Diagnosi della psoriasi

La diagnosi si basa sull’anamnesi (circa un terzo dei pazienti ha un parente con psoriasi) e sull’esame fisico del rash cutaneo, valutando colore, dimensioni, morfologia e distribuzione delle lesioni. La maggior parte delle psoriasi viene diagnosticata prima dei vent’anni.

Esami di laboratorio possono essere utili nella diagnosi differenziale aiutando il medico o lo specialista ad escludere, tra altre patologie, infezioni da batteri e funghi. In casi rari è necessario sottoporsi ad una biopsia cutanea.

Cura della psoriasi

Il medico specialista nella cura della psoriasi è il dermatologo.

Le forme più lievi vengono trattate con creme emollienti ed antinfiammatorie. L’esposizione alla luce solare aiuta nella terapia. Nelle forme moderate e localizzate è spesso consigliata la terapia laser, rapida, indolore ed efficace già dopo poche sedute. La terapia sistemica si basa su farmaci basati su metotrexate, ciclosporina A e i retinoidi.

Icona Attenzione

I farmaci indicati nelle forme gravi di psoriasi presentano sintomi collaterali anche molto gravi. Non assumere mai farmaci senza consultare prima un medico o uno specialista.

Negli ultimi anni sono stati sviluppati nuovi farmaci biologici, da assumere in pillole o iniezioni: questi presentano una notevole efficacia terapeutica e nessun effetto collaterale.

I farmaci biologici rappresentano una grande novità terapeutica sul fronte psoriasi. Una volta iniettati raggiungono selettivamente le cellule infiammatorie della pelle e bloccano i meccanismi alla base della malattia. Possono essere somministrati a cadenza settimanale o mensile, in base allo stato del paziente. […] Non hanno effetti collaterali e migliorano significativamente le condizioni dei pazienti affetti da forme gravi e disagianti.

Santo Raffaele Mercuri, primario di Dermatologia dell’IRCCS Ospedale San Raffaele

Riferimenti

Das S. Psoriasi [Internet]. Manuale MSD, versione per i pazienti. 2021 [cited 2022 Nov 5]. Available from: https://www.msdmanuals.com/it-it/casa/i-fatti-in-breve-patologie-della-cute/psoriasi-e-disturbi-che-provocano-la-formazione-di-squame/psoriasi

IRCCS Istituto Clinico Humanitas. Psoriasi [Internet]. Humanitas. IRCCS Istituto Clinico Humanitas; 2015 [cited 2022 Nov 5]. Available from: https://www.humanitas.it/malattie/psoriasi/

Adipso. Psoriasi [Internet]. Adipso.org. [cited 2022 Nov 5]. Available from: https://www.adipso.org/sito/it/psoriasi

Ospedale San Raffaele. Psoriasi: le cause e come si cura [Internet]. Hsr.it. 2021 [cited 2022 Nov 5]. Available from: https://www.hsr.it/news/2021/gennaio/psoriasi-cos-e-come-si-cura

Cita l'articolo
Fiore A. Psoriasi [Internet]. 2022 Nov [cited 2022 Dec 4]. Available from: https://www.guarinolab.it/blog/psoriasi/